Annunciato The Pegasus Dream Tour, il primo gioco sulle Paralimpiadi

A capo del progetto ci sarà il nuovo team di sviluppo JP Games, capeggiato dal famosissimo Hajime Tabata.

Notizia di Salvatore Cardone

Hajime Tabata, dopo gli altalenanti risultati di Final Fantasy XV, ha deciso di cambiare pagina. L’ex direttore di Square Enix, dimessosi dalla carica qualche tempo dopo l’arrivo del titolo in questione, ha fondato un nuovo team di sviluppo, chiamato JP Games.

Dopo un lungo silenzio, il director è finalmente tornato sulla scena, annunciando, un po’ a sorpresa, un nuovo, ambiziosissimo progetto. Nella giornata di ieri, infatti, è stato annunciato The Pegasus World Tour, videogioco sportivo dedicato alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Si tratta del primo videogioco dedicato a tale manifestazione, realizzato con la collaborazione diretta del Comitato Paralimpico Internazionale. Del gioco in sè, però, non si conoscono ancora ulteriori dettagli. Quel che si sa riguarda la natura del titolo, che sarà un videogioco sportivo impreziosito da elementi ruolistici. Lo stesso Tabata si è detto molto entusiasta di questo nuovo progetto, commentando così la questione: “Sono molto soddisfatto di questa opportunità che permetterà al team JP Games di crescere e maturare entrando in contatto con una realtà straordinaria, con l’obiettivo di aumentare la conoscenza e contribuire alla maggior diffusione delle Paralimpiadi.”.

The Pegasus Dream Tour

Il progetto dovrebbe arrivare su quasi tutte le piattaforme attualmente presenti sul mercato, compresi smartphone e tablet. Quel che resta da capire è se il titolo verrà pubblicato da SEGA o meno, che ha già ottenuto la licenza ufficiale per le Olimpiadi del 2020 e, attualmente, è al lavoro su ben quattro titoli dedicati alla manifestazione. In attesa di numerosi sviluppi al riguardo, vi invitiamo a dire la vostra: cosa ne pensate della mossa di Tabata? Cosa ne pensate di questo The Pegasus Dream Tour? Fatecelo sapere nei commenti!

Ci sono 2 commenti

S17S

Io la trovo un idea carina, non so quanto risalto alle paralimpiadi possa dare però può essere una trovata interessante.

Lascia un commento