Bloodborne: secondo un dataminer, From Software aveva altri piani per Padre Gascoigne

Notizia di Iacopo Risi

Come dimenticare Padre Gascoigne, la prima bossfight obbligatoria di Bloodborne? Uno scontro decisamente impegnativo nonostante sia stato inserito durante le prime fasi di gioco. Negli ultimi giorni il dataminer Lance McDonald ha scoperto alcuni contenuti tagliati che rivelano inaspettate possibilità d’interazione con il temibile antagonista. Ricostruendo il codice da una versione alpha della magnifica esclusiva Sony, McDonald ha infatti scoperto che il personaggio avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di semplice cacciatore, da cui ricevere informazioni e supporto durante alcuni scontri sul Grande Ponte di Yharnam Centrale. E’ interessante osservare che una parte del dialoghi con Gascoigne è la stessa che si poteva ascoltare durante il trailer del 2014 mostrato ai Game Awards: “Let there be no doubt… if it moves, you can be sure it’s a beast. And even if it doesn’t, well, don’t take any chances!” (non ci sono dubbi, se si muove è sicuramente una bestia. E se così non fosse, meglio non correre rischi).

 

Ci sono 5 commenti

Ludwing88

Bloodborne rimarrà un gioco a dir poco fantastico 🙂

Tanzen

Col senno di poi, è il titolo di Miyazaki al quale sono più legato 🙂

Moriet_Riberick

Un’opera che mi ha riportato la foga della giovinezza, permettendomi di videogiocare a notte inoltrata. Finito il titolo ronfai per una settimana. 🙂

davide

Molto bello e si presenta bene questo tipo di gioco

Lascia un commento