Call of Duty: Mobile, nel 2020 ricavi multimiliardari per gli sviluppatori

TiMi Studios è lo sviluppatore più "grande" del mondo

Notizia di Jury Livorati

Secondo un recente report finanziario, nel 2020 lo studio di sviluppo dietro a giochi come Call of Duty Mobile e Honor of Kings ha vinto la gara dei ricavi nel mondo videoludico. Stiamo parlando di TiMi Studios, che lavora sotto l’ala di Tencent e che lo scorso anno ha fatto registrare ricavi da record capaci di raggiungere i 10 miliardi di dollari. A riportare la notizia è Reuters, che segnala come lo studio si piazzi al primo posto nella classifica dei più grandi del mondo, dove la grandezza viene misurata appunto in termini di incassi.

Per portare un riferimento che dia una misura del fenomeno, basti pensare che Activision Blizzard si è fermata, per così dire, a 8,09 miliardi di dollari nel 2020. TiMi e Tencent segnano dunque un importante record che testimonia anche la crescita e la diffusione del gioco in mobilità. Lo stesso Call of Duty: Mobile era stato il miglior lancio di sempre per un videogioco smartphone quando debuttò nell’ottobre 2019, con oltre cento milioni di download nella prima settimana. L’altro titolo di punta, Honor of Kings, esclusiva del mercato cinese, conta qualcosa come cento milioni di utenti attivi giornalieri secondo gli ultimi report di fine 2020.

I piani per il futuro non sembrano volersi fossilizzare. TiMi sta infatti cercando personale per un nuovo gioco tripla A che ricalchi la community virtuale del film Ready Player One e che lascia intendere progetti per una piattaforma a metà tra il gioco e il social network sullo stile di Roblox. Tencent sta anche costruendo una filiale di TiMi a Los Angeles e sta continuando a investire nell’acquisto di sviluppatori americani, come fece con Riot Games (League of Legends) nel 2015, con Epic Games (di cui possiede il 40% delle quote) nel 2021 e con Lightspeed & Quantum (PUBG: Mobile).

Ci sono 1 commenti

Lascia un commento