Dragon Ball: The Breakers, il nuovo videogioco non è ciò che ci si aspetterebbe

Un multiplayer asimmetrico che lascia perplessi

Notizia di Jury Livorati

Quando si parla di Dragon Ball le orecchie di chiunque, dai dieci ai cinquant’anni, si drizzano sempre all’istante. Se poi le notizie riguardano un nuovo videogioco appena annunciato, la curiosità sale immancabilmente alle stelle. Eppure il trailer e le informazioni rilasciate oggi da Bandai Namco a proposito di Dragon Ball: The Breakers potrebbero lasciare ai fan una sensazione a metà tra la curiosità e la delusione. Il nuovo titolo sviluppato da Dimps propone infatti la formula del survival multiplayer asimmetrico, alla Dead by Daylight per intenderci.

Colti di sorpresa da un incidente temporale inaspettato, 7 ordinari cittadini si trovano intrappolati in una Frattura Temporale. Condividono la loro prigionia con un Razziatore, un forte nemico da una diversa linea temporale con un potere soverchiante. La loro unica speranza per la sopravvivenza è fuggire dalla Faglia Temporale grazie la Super Macchina del Tempo, ma il Razziatore è sulle loro tracce e diventa sempre più forte. In una lotta contro il tempo, l’astuzia dei Sopravvissuti si scontra con la potenza del Razziatore, per scappare o essere annientati…

Dragon Ball: Breakers ci permetterà di impersonare uno dei sette “buoni” che dovranno fuggire e difendersi dall’unico cattivo al loro inseguimento. I villain, al lancio, saranno Cell, Buu e Freezer, mentre tra i protagonisti abbiamo intravisto Goku e Bulma, anche se le possibilità (anche di DLC futuri) ovviamente si sprecheranno. Al momento non c’è una data di uscita precisa, ma la finestra è il 2022 e le piattaforme di riferimento sono PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch e PC. A breve dovrebbe prendere il via anche un beta test per il gioco.

Lascia un commento