GameStop, al via il piano di ristrutturazione

Chiuderanno 180-200 store!

Notizia di Riccardo Amalfitano

A seguito dei piani di ristrutturazione, GameStop ha annunciato che chiuderà 180-200 negozi entro la fine dell’anno, con ulteriori chiusure previste nei prossimi 12-24 mesi.

“Siamo sulla buona strada per chiudere tra 180 e 200 negozi con prestazioni inferiori a livello globale entro la fine di questo anno fiscale”, afferma un rappresentante GameStop. “E mentre queste chiusure erano più opportunistiche, stiamo applicando un approccio analitico più definito, compresi i livelli di profitto e la trasferibilità delle vendite, che prevediamo produrrà una tranche di chiusure molto più grande nei prossimi 12-24 mesi.”

Durante la presentazione dei risultati finanziari, la società ha parlato apertamente dei sui 5.700 negozi, il 95% dei quali è redditizio. Anche se questa è una statistica impressionante, il rappresentante afferma che i loro profitti potrebbero diminuire con la chiusura della generazione di console corrente. Inoltre, la società si aspetta di vendere in maniera inferiore durante le festività natalizie di quest’anno a causa della mancanza di grandi titoli come Red Dead Redemption 2 dello scorso anno.

“Prevediamo che le nostre vendite annuali diminuiranno nei prossimi tre o quattro trimestri, a riprova della fine del ciclo [della console]”, continua il rappresentante. “Ad aggravare questo impatto negativo sulle vendite è il fatto che i produttori di console hanno confermato il lancio prima di quanto non abbiano fatto in passato. Prevediamo che ciò porterà a una lista di titoli meno importante per il resto del 2019 e l’inizio del 2020, vista la fine del ciclo per le console attuali. “

Questa notizia arriva dopo che la società ha annunciato una ristrutturazione che include un minor numero di negozi con un’enfasi su e-sport e giochi retrò.

Ci sono 3 commenti

Giovanni90

Mi dispiace solo per le persone che perderanno il lavoro, ma con la politica aziendale che ha gamestop non vedo un futuro roseo per la catena.

COLDSEASONS

Ammetto che guardando questa immagine i feels scorrono via che è un piacere. Ricordo le file interminabili per i day-one più attesi, dalla PSVita fino all’ultimo grande evento ovvero l’uscita di PlayStation 4 nell’ormai lontano 2013. È proprio questo il punto: il tempo è passato ma Gamestop non ha saputo re-inventarsi, aggiornarsi ne fidelizzare i propri clienti. Offerte nulle, proposte svantaggiose per i clienti ma vantaggiose per loro. Valutazione dell’usato ridicolo e spesso commessi saccenti (purtroppo per mie esperienze regresse) e impreparati. Da una parte mi spiace (ricordo perfino gli anni in cui andavo a ritirare la mia copia di GameInformer) ma dall’altra decisamente no.

Lascia un commento