GTA VI, quasi due ore di video trafugati, uno dei più importanti leak di sempre

E Jason Schreier di Bloomberg conferma che non si tratta di un fake

Notizia di Jury Livorati

Se c’è una software house capace di mantenere il segreto sui propri progetti in modo quasi impeccabile questa è Rockstar Games. Il caso vuole che si tratti anche della software house responsabile di una delle serie videoludiche più importanti di sempre, con in testa quel GTA V che ha battuto impressionanti record di vendita e che non interrompe il suo successo neanche a distanza di quasi dieci anni dal suo debutto. Anche sul successore GTA VI fino ad ora era rimasto chiuso il sipario, ma un gigantesco e storico leak ha portato in rete novanta minuti di video che rompono le uova nel paniere di Rockstar Games.

Se ne stiamo scrivendo noi che solitamente non diamo troppo risalto a leak e rumor è perché la natura del materiale disponibile è tale da rendere improbabile che sia un fake. Non solo, ma Jason Schreier, una delle firme più importanti della stampa videoludica internazionale, ha confermato poco fa che i video sono originali. Non che rimanessero molti dubbi, ma ho confermato con fonti interne a Rockstar che l’enorme leak di GTA VI è reale. I video sono acerbi e incompleti, ovviamente. Questo è uno dei più grandi leak nella storia dei videogiochi ed un incubo per Rockstar Games.

Venendo ai video, su Twitter e su YouTube si può trovare tutto quanto. Le conferme ad alcune rumor circolati in questi mesi vedono una dei due protagonisti donna e l’ambientazione di Vice City, ma i video mostrano molto di più. Ci sono passaggi in cui vediamo gli sviluppatori al lavoro con le sparatorie in auto, altri nei quali vediamo interazioni con personaggi non giocanti, altri ancora in cui seguiamo lo sviluppo di un’intera missione. Trattandosi di materiale da un’opera in corso di lavorazione ci sono molti passaggi “tecnici” e spesso vediamo il codice sorgente a schermo, il che non fa che confermare quanto sia improbabile che qualcuno abbia creato il tutto ad hoc.

Forti di queste conferme, possiamo affermare di avere sotto mano le prime immagini ufficiali di GTA VI. Parliamo effettivamente di una bomba, considerato che l’iter classico avrebbe previsto un teaser, qualche trailer, mesi di attesa e trepidazione prima dei video di gameplay preparati ad arte, annunci della data di uscita e meccanismi vari di generazione e alimentazione dell’hype che tutti conosciamo bene. Da un certo punto di vista è triste pensare che tutto questo meccanismo, che fa parte del gioco delle parti nell’industria videoludica, sia stato saltato a pie’ pari. Ma possiamo evitare di spoilerarci sorprese varie e fare finta che tutto questo non sia mai accaduto.

Ci sono 1 commenti

Lascia un commento