PlayStation 5 è la piattaforma più facile su cui sviluppare

Lo conferma il il presidente di PlayStation Jim Ryan

Notizia di Riccardo Amalfitano

In un’intervista a Gamesindustry.biz, l’amministratore delegato e il presidente di PlayStation, Jim Ryan, afferma che, sulla base del feedback di sviluppatori ed editori, PlayStation 5 è la piattaforma PlayStation più semplice su cui sviluppare.

“Una cosa che mi rende particolarmente ottimista sul ciò che stiamo ascoltando da sviluppatori ed editori, è la facilità con cui sono in grado di far funzionare il codice su PlayStation 5 è molto al di là di ogni esperienza che hanno avuto su qualsiasi altra piattaforma PlayStation.”

Ryan parla anche del desiderio di PlayStation di “diventare un’organizzazione più globale”. Sottolinea che ciò non significa che la società diventerà un’organizzazione più americana. Ciò è evidente con la recente notizia che Herman Hulst è il nuovo capo dei loro Worldwide Studios per PlayStation. Inoltre, non dovremmo aspettarci di vedere titoli specifici per un determinato Paese se non forse per qualche indie come accaduto con il gioco per PSP, Invizimals diventato particolarmente popolare in Spagna.

“Se saremo agili, flessibili e globali, potremmo lavorare con sviluppatori più piccoli per consentire di soddisfare le esigenze specifiche di determinati paesi”.

“Quando guardiamo a questa transizione e all’ambizione di fare cose su una scala e un ritmo che non abbiamo mai visto finora, dobbiamo guardare a noi stessi e a come apportare alcuni cambiamenti”, continua Ryan. “Alcuni dei quali sono nei modi in cui lavoriamo e altri nel modo in cui organizziamo le cose”.

Ci sono 2 commenti

COLDSEASONS

Sicuramente PlayStation 5 avrà un’architettura molto simile a PlayStation 4, ormai Sony ha imparato la lezione con PlayStation 3 ed i suoi colli di bottiglia. Sono curioso di vedere cosa tireranno fuori. Per conto mio, mi sto già preparando psicologicamente (ed economicamente :D) al passaggio alla next-gen.

Lascia un commento