PS5, ecco a voi la nuova generazione di console di Sony

Nel corso della diretta, è stato svelato l'hardware di PlayStation 5

Notizia di Tommaso Stio

Nel corso dell’evento annunciato ieri, Sony ha finalmente tolto il velo all’attesissima PS5, la nuova console che arriverà sul mercato entro la fine del 2020! Dopo l’articolo riassuntivo dedicato alle novità presentate da Microsoft riguardo Xbox Series X, oggi è stato il turno di Sony di togliere il velo e parlare delle caratteristiche che saranno presenti sulla loro nuova console.

Nella prima parte della conferenza tenuta da Mark Cerny, Lead System Architect di PS5, si è parlato di SSD e la presentazione si è concentrata sul confronto di velocità e i benefici che l’SSD di nuova generazione porterà con sé, rispetto all’HDD attualmente presente su PlayStation 4. Per quanto riguarda la memoria RAM, al posto degli 8GB GDDR5 di PS4, saranno presenti 16GB GDDR6, decisamente più veloci, pensati per eliminare le schermate di caricamento e rendere l’esperienza di gioco ancora più fluida.

PS5
La tabella comparativa di Digital Foundry

Per quanto concerne la memoria interna invece, lo spazio interno sarà offerto come detto da una SSD super-veloce e ottimizzata, per un totale di 825 Gigabyte di capienza, appena sotto rispetto a 1 Terabyte proposto dalla nuova console Xbox. In ogni caso, la memoria interna potrà essere espansa mediante un HDD esterno collegabile tramite le porte USB – più lento – oppure grazie allo slot per un’altra NVMe SSD, con le stesse prestazioni di quella già presente.

Dopo una lunga attesa, ecco la scheda tecnica di PS5!

Per quanto concerne invece la GPU di AMD personalizzata e la capacità di elaborazione, la console si attesta appena sopra i 10 Teraflops di potenza, quasi dieci volte superiori rispetto a quelli proposti dalla prima versione di PS4 ma leggermente al di sotto rispetto a quelli promessi da Xbox Series X.

Lo sviluppo dell’hardware è stato fatto con un occhio puntato anche alla retrocompatibilità, che permetterà di eseguire i giochi di PS4 e PS3 – e di conseguenza anche quelli di PS2 – i quali potranno godere anche di diversi miglioramenti. La compatibilità del software però, viene valutata “caso per caso” da Sony per offrire la migliore esperienza d’uso.

PS5

Tra le novità più interessanti citate da Sony nel corso della diretta, c’è l’architettura Tempest Engine, pensata per amplificare la sensazione di immersione nel gameplay. In particolare, grazie a questo nuovo sistema il pacchetto audio su PS5 non sarà più consegnato in un unico suono ma risulterà come l’insieme di tanti effetti, ancora più realistici, che danno al giocatore una sensazione tridimensionale e differente dello spazio di gioco.

Inoltre, grazie a un accurato processo di ottimizzazione, tutto ciò sarà godibile anche attraverso delle semplici cuffie e si potrà usufruire, al lancio di PS5, di cinque preset creati da Sony sulla base dei risultati di accurati test.

in aggiornamento

Ci sono 6 commenti

Frau87

Possiamo dire che Xbox come hardware je mena forte?

    psychomb

    No, perché le differenze sono poche, e dove c’è una GPU inferiore (da vedere sempre come si gestisce) e una CPU davvero poco inferiore, c’è un SSD davvero superiore. La cosa non è di poco conto.
    Non significa nemmeno che PS5 meni a Xbox però!

    Quindi praticamente, non serve a niente confrontare l’hardware per ora, come al solito poi molti giochi saranno multipiattaforma. La differenza ancora una volta, la faranno servizi ed esclusive, e non queste differenze hardware.

MicheleLM

Momento, momento! Dato che a questa cosa ci tengo particolarmente e sarebbe bellissimo se fosse vero, da dove si evince che Ps5 leggerà anche i giochi Ps3?

Lascia un commento