Rainbow Six: Siege, tutti i dettagli della nuova stagione

Lo sparatutto di Ubisoft entra nel sesto anno di vita

Notizia di Lorenzo Arduino

Rainbow Six: Siege, ormai è appurato, ha percorso la strada giusta.

Nonostante degli inizi non esattamente rosei, e diversi cali nel corso degli anni, Ubisoft lancia il suo multigiocatore competitivo nel sesto anno di contenuti. Nel corso dello scorso weekend sono state infatti svelate numerose informazioni sull’ormai prossima stagione, denominata Crimson Heist. Essa porterà con sé un nuovo gadget e il rework della mappa Border, oltre al classico nuovo operatore, Flores, un argentino appassionato di droni esplosivi.

Il suo gadget gli permette infatti di utilizzare un drone remoto legato a un dispositivo detonante a tempo. Che sia per danneggiare i nemici o per eliminare una trappola di troppo, siamo certi che i giocatori troveranno qualche metodo originale per sfruttarlo. La peculiarità della macchina consiste anche nel fatto che, nel momento in cui essa verrà colpita da un proiettile avversario, si fermerà sul posto, diventando indistruttibile prima dell’esplosione.

A vederla così pare uno strumento di tutto rispetto, scopriremo col tempo se saranno necessari particolari aggiustamenti.

Gli operatori della squadra Rainbow saranno poi in grado di utilizzare una nuova arma, il Gonne-6, disponibile esclusivamente per la squadra assalitori e in grado di sparare un unico colpo esplosivo. Utile per liberarsi di trappole e filo spinato, o per creare nuove linee di tiro attraverso le pareti non rinforzate.

La mappa Border è stata modificata, come già in passato altri campi di battaglia di Siege. Gli sviluppatori parlano di “un numero di piccoli cambiamenti volti a migliorare le opzioni di mobilità“: nuove scale, nuovi balconi, nuove opportunità d’ingaggio. Anche la disposizione degli obiettivi è stata rivista, sempre nell’ottica di fornire nuove strategie, sia in difesa che in attacco. Il suono degli elicotteri che sorvolavano la mappa è stato drasticamente diminuito, e le grida di avvertimento degli altoparlanti saranno ora presenti solamente nella fase di preparazione, per non disturbare i giocatori.

Le novità non si fermano qui però, poiché gli sviluppatori promettono altri cambiamenti nei mesi a venire, concentrandosi su alcune idee già in lavorazione che dovrebbero favorire gli attaccanti, rendendo i match meno sbilanciati a favore dei difensori. Si accenna ad esempio alla possibilità di poter variare gli operatori scelti durante la fase di preparazione, per meglio rispondere alle informazioni ottenute con i droni.

Altra grande novità sarà il rendere controllabili telecamere e gadget anche dopo la morte, in modo da rendere la partita piacevole anche per i giocatori che vengono eliminati nei primi attimi di gioco.

L’armatura verrà convertita in vita extra per meglio segnalare il quantitativo di danni sostenibile.

Con Crimson Heist arriverà inoltre la modalità replay, particolarmente utile in un gioco come Siege, così ampiamente basato su tattica e conoscenza della mappa. Certamente le sessioni di coaching avranno tutto un altro sapore.

Come sempre nuove skin e accessori cosmetici la faranno da padrone, tra cui un abbigliamento a tema Resident Evil per Zofia. Gli acquirenti delle skin Elite potranno ora modificarle a proprio piacimento, mescolandole con parti di altre uniformi, per creare un look unico.

La pubblicazione ufficiale della nuova stagione non ha ancora una data precisa, ma sui test server verrà aggiunta oggi.

Vi lasciamo di seguito il panel dello scorso weekend, contenente tutte le informazioni sopra citate e il commento del team di sviluppo.

Lascia un commento