Resident Evil 4, il remake si farà ma ci vorrà ancora tempo

Il progetto è confermato, ma i lavori potrebbero appena essere ricominciati da capo

Notizia di Jury Livorati

Mentre ovunque si parla di Resident Evil Village e Resident Evil Re:Verse, emergono in rete indiscrezioni sul remake di Resident Evil 4. Come molti davano per scontato, sembra infatti che il rifacimento del quarto capitolo della saga fosse nei progetti di Capcom. Non solo, ma lo sviluppo era già iniziato addirittura nel 2018, se è vero quanto riportato da Video Games Chronicle. Le fonti raccontano infatti che M-Two, team dietro a Resident Evil 3, e la Division One di Capcom non abbiano trovato una via comune e che la direzione del progetto sia passata interamente sotto a quest’ultimo studio. Il quale avrebbe ricominciato da capo i lavori di sviluppo.

Le voci si spingono più a fondo nel raccontare che M-Two volesse ascoltare il feedback critico ottenuto dall’ultimo remake e creare un gioco aderente all’originale. Capcom invece sarebbe stata dell’idea di introdurre elementi innovativi sia lato gameplay che lato storia e ambientazioni. In ogni caso, la conseguenza per noi giocatori sarebbe un ritardo dell’uscita di Resident Evil 4 anche fino al 2023. Il bicchiere mezzo pieno, però, è che Division One è il team responsabile della serie Resident Evil originale e dei Devil May Cry, quindi non dovrebbero commettere errori imperdonabili nello sviluppo.

Il progetto è sicuramente interessante e molto delicato. Resident Evil 4 è tutt’ora il gioco Capcom con la migliore media voti ed è considerato anche da molti utenti il miglior gioco della saga. Evitare errori madornali nel riportarlo nelle case del grande pubblico è fondamentale, ma viene da chiedersi se la linea innovativa apparentemente preferita da Capcom sia quella giusta.

resident evil 4 remake

Lascia un commento