Rinvio Starfield e Redfall, Phil Spencer si scusa e promette più attenzione

Il feedback dell'utenza è stato recepito

Notizia di Jury Livorati

La notizia che ha scosso il mondo dei videogiochi nella giornata di ieri è stato il rinvio al 2023 di Starfield e Redfall. In un periodo storico in cui i rinvii sono all’ordine del giorno fa effetto che l’ennesimo ritardo colpisca tanto l’utenza, ma c’è da sottolineare che i fattori in campo qui sono molteplici. Da un lato si tratta di giochi Bethesda, investiti di particolari responsabilità, dall’altro l’occasione è ottima per rinfocolare la console war e sottolineare la mancanza di esclusive di peso per Xbox fino al 2023. Sul tema è dunque intervenuto anche Phil Spencer, che ha usato toni “politici” per scusarsi e promettere di lavorare meglio in futuro.

Queste decisioni sono difficili per i team che lavorano ai giochi e per i nostri fan“, ha scritto Spencer su Twitter. “Anche se sono del parere di dare agli sviluppatori tutto il tempo di cui hanno bisogno per completare questi giochi, sappiamo ascoltare i feedback. Ci si aspetta che noi proponiamo qualità e coerenza e continueremo a lavorare per rispettare meglio queste attese.

Le speranze degli utenti Xbox affamati di esclusive first-party di peso risiedono ora tutte nello showcase Xbox-Bethesda, che potrebbe riservare sorprese e spostare nuovamente gli equilibri in gioco nella folle guerra tra sonari e boxari.

Lascia un commento