Assassin’s Creed: Origins

Gli scatti più suggestivi del titolo Ubisoft

Galleria fotografica di Simone Ciccarelli

Dopo un biennio di studio e sviluppo, uno dei brand più noti dell’industria videoludica moderna torna alla ribalta e lo fa in modo parecchio convincente. Assassin’s Creed: Origins rappresenta un vero e proprio rilancio per Ubisoft Montreal, dopo la pubblicazione di episodi decisamente poco fortunati come Unity prima e Syndicate poi. Catapultati nell’epoca dell’Egitto tolemaico, vivremo un’avventura appassionante nei panni di Bayek di Siwa, uno degli ultimi medjay rimasti in vita. Complotti, inganni, intense fasi stealth e tanta azione sono gli ingredienti che rendono Origins un capitolo tra i meglio riusciti e più convincenti dell’intera fortunata saga di Ubisoft. Non rimanevo colpito da uno scenario tanto ammaliante dai tempi del secondo capitolo della saga, ambientato durante il Rinascimento italiano. La cura del dettaglio è pazzesca, il comparto grafico si supera su PC mantenendo un livello sorprendente alto anche su console (soprattutto Xbox One X e Ps4 Pro). Paesaggi contraddistinti da una palette di colori assolutamente fedele alla controparte reale portano il giocatore ad un’immersione totale nel vastissimo mondo di gioco costruito in modo certosino dallo studio canadese. Gli scatti che seguiranno vogliono concentrarsi soprattutto sul lato artistico del titolo, dando enorme risalto all’ambientazione ed escludendo del tutto l’HUD di gioco.

Lascia un commento