Luigi’s Mansion 3: tutte le gemme piano per piano in video

In video la posizione e il modo per recuperare tutte le gemme di ogni piano di Luigi’s Mansion 3 per Nintendo Switch.

Guida di Francesco Pagano

Luigi’s Mansion 3 ha fatto centro. Non si può negare che la nuova avventura spettrale del cacciatore di fantasmi più improbabile di Nintendo abbia portato una ventata di qualità alla lineup di Nintendo Switch. Non a caso voi lettori di Gameplay Cafè lo avete eletto gioco più atteso del mese di ottobre.

Nell’enorme albergo location di questa nuova avventura, Luigi non dovrà soltanto salvare i suoi amici e recuperare i bottoni dell’ascensore per salire sempre più in alto, ma sarà suo compito – secondario e più adatto ai collezionisti – quello di rintracciare le 102 gemme disseminate nel piani dell’hotel, sei per ogni livello, alcune delle quali non proprio immediate da trovare e che necessitano di tornare successivamente sui propri passi per trovarle tutte e platinare il gioco. Qui di seguito potete trovare le guide in video della posizione di tutte le gemme di Luigi’s Mansion 3.

Piano B2 – Locali caldaia

Andando nelle profondità dell’Hotel Miramostri, quelle vere non il semplice Seminterrato, si trovano alcuni begli enigmi ambientali che nascondono le gemme. Ci si deve comunque mettere l’anima in pace perché in questo livello i collezionabili si possono trovare soltanto dopo essere passati una seconda volta verso la fine del gioco (e non dico altro per evitare spoiler).

Piano B1 – Seminterrato

Primo livello esplorabile di Luigi’s Mansion 3 e prime gemme che non sembrano così tanto difficili da raccogliere. In realtà sarà necessario attendere e ritornare successivamente sui propri passi con Gommiluigi e la ventosa per poter recuperare ogni preziosa pietra da collezione. Il riferimento è soprattutto a quella rossa nella zona generatori del garage (a sinistra) e quella blu da recuperare entrando da lato destro, sempre del garage, passando per i condotti di ventilazione.

Piano 1 – Grande Hall

Essendo la seconda zona alla quale si accede si potrebbe pensare di avere vita facile con le gemme, invece ce ne saranno alcune non proprio facili da trovare e inaccessibili senza gli upgrade del Poltergust G-0M. Tra le sei di questo piano la meno visibile e più complessa è la gialla da sbloccare attivando il lampadario, anche se di sicuro qualcuno si sarà dimenticato di rendere visibile il divano a sinistra e far apparire il fantasma della gemma bianca.

Piano 2 – Mezzanino

Nel Mezzanino, che nelle prime battute è segnato ancora come parte del primo piano, le gemme per lo più rintracciabili senza troppi affanni anche se quella meno immediata da rintracciare è certamente quella nella sala giochi. Infatti recuperare la spada e lanciarla contro il bersaglio può non venire subito in mente.

Piano 3 – Negozi dell’hotel

Devo ammettere che personalmente ho trovato non poche difficoltà a trovare tutte le gemme di questa sezione, in special modo la prima. Per raggiungerla è necessario passare dalla zona dei negozi passando per il terrazzo destro del livello 2. Anche la gemma nella parte posteriore del secondo livello, che si raggiunge tramite le scale che si fanno apparire con la luce ultravioletta, necessita di avere un buon colpo d’occhio per essere recuperata al primo passaggio.

Piano 4 – Sala concerti

Questo piano di Luigi’s Mansion 3 va affrontato senza fretta di raccogliere tutte le gemme. La maggior parte di esse è facilmente intercettabile nello scenario già al primo passaggio. L’unica un po’ più rognosa è quella blu per avere la quale è necessario far suonare le bottiglie in sequenza per aprire la cassaforte. Per completare il livello si deve tornare successivamente verso la fine del gioco con l’ultimo potere del Poltergust G-0M sbloccato e ottenere anche l’ultima dal televisore dietro le quinte del palco.

Piano 5 – Camere spettrali

Altro piano dell’Hotel Miramostri abbastanza agile da completare portandosi a casa tutte le gemme. Come sempre ci sarà da tornare nuovamente da quelle parti per averle tutte. La più strana da prendere per me è quella del telescopio. Non mi sarei mai aspettato di trovarne una lì, né che mi facesse sobbalzare per lo spavento.

Piano 6 –  Maniero Misteryo

Questo piano di Luigi’s Mansion 3 è stato quello che mi ha dato più rogne per recuperare tutte le gemme. Quella nascosta nel muro, l’armatura da far apparire – che non avevo proprio preso in considerazione – e il maledetto ingranaggio semi-nascosto della gemma gialla mi hanno fatto penare e ripassare non poche volte in questa zona.

Piano 7 – Camere botaniche

Nell’Hotel Miramostri non ci sono soltanto piani difficili da completare, ma anche qualche ambiente in cui raggiungere le gemme in tranquillità come le Camere botaniche. Anche se qui sicuramente qualcuno si sarà dimenticato di passare della stanza con i funghi per scendere al di sotto di essa.

Piano 8 – Paranormal Productions

In questo piano la raccolta delle gemme è solo all’apparenza facile da completare. La pietra rossa sotto al tappeto nell’ingresso è difficile da notare, così come è un pelo complicato recuperare il blocco di ghiaccio sull’impalcatura stretta di metallo al di sopra della stanza con i quattro televisori e poi portarla successivamente vicino al fuoco. Quale fuoco? Nel video quest’ultimo passaggio è ben mostrato, non temete.

Piano 9 – Museo di storia innaturale

Uno dei piani più semplici da completare se si parla di gemme. Pochi problemi e quasi tutte ben visibili e raggiungibili una volta che Toad farà la sua parte. Sparatelo ovunque e avrete la vostra collezione di certo completa.

Piano 10 – Sale egizie

L’infida sabbia della Sala egizia di Luigi’s Mansion 3 nasconde alcuni passaggi per raggiungere le gemme di questo piano da libera con santa pazienza. Tuttavia, con un po’ di attenzione nel pulire dalla sabbia tutte le stanze, non sarà un’impresa impossibile completare il sestetto di pietre preziose.

Piano 11 – Camere illusorie

Il magico piano delle Camere illusorie dell’Hotel Miramostri propone tutta una serie di trucchi da prestigiatore che nascondono spesso le gemme. Si tratta di aguzzare un po’ la vista e il gioco è fatto. L’unica pietra un po’ meno immediata da recuperare è quella viola poiché l’utilizzo del cappello gigante non è di semplice interpretazione.

Piano 12 – Covo dei pirati

Questo livello, che è uno dei piani più piccoli di tutto l’hotel di Luigi’s Mansion 3, nasconde bene le sue gemme. Si deve controllare ogni anfratto, seguire le tracce e esplorare tutto nei minimi particolari per poter trovare tutti i collezionabili.

Piano 13 – Centro fitness

E quanto tutto sembrava essere particolarmente facilitato in Luigi’s Mansion 3 per quel che riguarda il collezionare oggetti, ci pensa il Centro fitness a far cambiare idea a tutti. Le gemme di questo livello sono ben nascoste e richiederanno azioni particolari per ottenerle. Sono sicuro che molti troveranno questa guida video parecchio utile.

Piano 14 – Discoteca

Alla fine del gioco arriva uno dei più ispirati livelli per quel che riguarda le gemme celate. Quella nascosta nel blocco di mattoni da colpire come se fossimo in un Super Mario qualsiasi e il caveau segreto sono forse i segreti più divertenti da trovare di tutto il gioco.

Piano 15 – Attico

Luigi’s Mansion 3 si chiude in cima a tutto, sull’Attico dell’hotel che mette alla prova la bravura del giocatore per la scoperta delle gemme. La gialla è un piccolo puzzle nel puzzle, mentre la blu nascosta sotto la stanza che si vede nella mappa sarà forse l’ultima che molti troveranno. Meglio collezionare tutte le gemme prima del boss finale poiché non ci sarà, per ovvie ragioni, possibilità di esplorare l’hotel dopo l’ultima boss fight.

Ci sono 1 commenti

Lukyno18

Ottima guida! Bravo Francesco!

Lascia un commento