Super Mario Maker 2, agli ordini architetto!

Finalmente anche su Switch ma non chiamatelo soltanto editor di livelli.

Recensione di Tommaso Stio

Quattro anni fa, in occasione del trentesimo compleanno di Super Mario, Nintendo ha stupito tutti gli appassionati pubblicando sulla sfortunata Wii U un gioco destinato a fare la storia; per la prima volta infatti, la casa di Kyoto si era adoperata per confezionare e mettere in vendita una vera e propria cassetta degli attrezzi virtuale dedicata a tutti gli appassionati dell’idraulico baffuto. Super Mario Maker non è stato soltanto un editor, ma un nuovo modo, inedito, di vivere l’esperienza di Super Mario. Un snodo cruciale che ha cambiato per sempre la storia delle avventure 2D di uno dei personaggi videoludici più celebri al mondo, regalando a chiunque la possibilità di assecondare la fantasia e mettere in piedi qualcosa di unico e originale.

Ed è così che questa formula vincente torna a fare capolino su Nintendo Switch – una piattaforma decisamente più diffusa della precedente – con un pacchetto di contenuti arricchito e qualche cerotto qua e là, su quelle che erano state le maggiori mancanze del precedente capitolo.

Come il numeretto posizionato accanto al titolo dovrebbe suggerirci, rispetto ad altre esclusive arrivate su Switch, questo capitolo propone svariati contenuti aggiuntivi rispetto alla controparte Wii U e 3DS. Ma la domanda è: c’è abbastanza carne al fuoco da giustificare l’acquisto anche per chi possiede il primo capitolo? Nonostante abbia avuto qualche riserva, dall’annuncio fino alla pubblicazione, dopo averlo spolpato per bene posso dire che il prodotto merita assolutamente l’acquisto, che siate o meno in possesso del primo episodio. Attenzione però, è giusto anche specificare in maniera preliminare che un gioco di questo tipo, sebbene possieda diversi contenuti pensati per la fruizione offline, può esprimersi al meglio soltanto se siete abbonati al servizio Nintendo Switch Online.

Sono presenti alcune funzionalità offline ma è grazie alla connessione a internet che il gioco dà il meglio di sé!

Nintendo non si è dunque limitata a traslare un prodotto di successo sulla sua console di ultima generazione, ma ha cercato bensì di ampliarne l’offerta e, in alcuni casi, di correre ai ripari per quanto concerne alcuni aspetti criticati dagli utenti negli scorsi anni. L’esempio lampante di questo impegno di Nintendo è rappresentato dalla modalità storia, novità assoluta del brand, che propone attraverso un pretesto simpatico una serie di cento livelli creati dagli sviluppatori. Si tratta perlopiù di schemi divertenti o comunque peculiari, atti anche a dimostrare le nuove possibilità offerte dall’editor, con nuovi oggetti a disposizione e non solo. Facendo la spola tra la capocantiere Toadette e i suoi manovali, dovremo portare a termine una lunga serie di incarichi che ci consentiranno, pian piano, di guadagnare le monete necessarie per ricostruire il castello di Peach.

Come detto, a livelli più classici se ne affiancano altri più bizzarri e con obiettivi secondari. Una grande novità che riguarda la creazione dei livelli, infatti, è rappresentata dalla possibilità di inserire delle condizioni di vittoria obbligatorie per completare uno schema: parliamo di obiettivi come raccogliere un certo numero di monete, arrivare al traguardo con un determinato oggetto e così via. Insomma, un modo originale e inedito per aggiungere varietà alle già innumerevoli possibilità offerte dall’editor del gioco.

Nonostante avessi lamentato l’assenza di una modalità storia nel primo episodio e ne abbia gioito adesso in Super Mario Maker 2 per ore di divertimento, sarebbe stupido non riconoscere la modalità online come il vero cuore pulsante di questo gioco. Il principio su cui si basa è pressoché lo stesso del passato, ovvero dare la possibilità agli utenti di creare i loro livelli, caricarli sui server della grande N e renderli disponibili e ordinati per i giocatori di tutto il mondo. Non mancano però diversi miglioramenti: badate bene, si tratta di finezze, ma comunque funzionali al fine di rendere comoda e fruibile l’esperienza online. All’interno della sempre più ricca sezione dei Livelli dal mondo, è sempre possibile votare i livelli con un “mah”, un “bello” oppure lasciare un commento. Gli schemi che affrontiamo possono essere semplicemente giocati oppure possiamo scegliere di scaricarli sulla nostra console così da averli disponibile anche in assenza di una connessione a internet.

Una comunità di giocatori sparsa per tutto il mondo che sforna ogni minuto migliaia di livelli.

Grandi passi in avanti sono stati fatti però in termini di ordinamento e classificazione delle creazioni altrui: oltre ai classici ordinamenti per pubblicazione e popolarità, possiamo filtrare le ricerche di livelli secondo diversi parametri che vanno dalla posizione geografica del creatore al tipo di livello o ambientazione che cerchiamo. Possiamo chiedere al sistema di effettuare una scrematura secondo uno o più stili oppure cercare i livelli creati con un tema particolare o etichettati con un determinato tag. Questo perché alle creazioni è possibile affibbiare qualche dicitura che serve dunque a descriverne brevemente la natura o il tipo di sfida che prevede.

Si tratta di una possibilità di cui non vorrete fare più a meno perché ben pensata e piuttosto aderente a quelle che potrebbero essere le vostre esigenze in quel momento: nel mio caso per esempio, ho passato la maggior parte del tempo a cercare e giocare livelli creati con il nuovo e fantastico stile di Super Mario 3D World, un po’ perché adoro lo stile di Mario Gatto e un po’ perché la resa tridimensionale, nonostante si tratti comunque di livelli a scorrimento orizzontale, mi ha sorpreso più di ogni altro aspetto grafico.

L’esperienza online però non è necessariamente da affrontare in solitaria ma bensì anche in compagnia: Super Mario Maker 2 infatti prevede la possibilità di giocare in cooperativa attraverso la rete oppure in locale, impugnando un singolo Joy-Con. Non tutti i livelli sono pensati anche per questa possibilità ma grazie ai filtri di ricerca e alla voglia di mettersi in gioco, non mancheranno dei momenti di sano divertimento all’insegna di Mario. E il potenziale di questo prodotto sta tutto qui poiché, per un singolo utente, l’intero catalogo di livelli prodotti è assimilabile come tendente all’infinito: è chiaro vengano creati più livelli di quelli che un giocatore sarà mai in grado di affrontare.

Non manca poi la modalità Sfida Infinita, già presente nel precedente capitolo, che consta in una vera e propria gara di resistenza nella quale sarà chiesto all’utente di completare il maggior numero di livelli possibili, uno dopo l’altro, cercando di non esaurire le proprie vite. Il brivido della sconfitta e la voglia di battere i propri record renderanno il tutto più divertente anche se, al momento, devo segnalare come la scelta automatica dei livelli proposti tra quelli creati dalla community non sia sempre eccelsa. Capita infatti di trovarsi spesso e volentieri dinanzi a livelli scherzo, banali da completare o senza la benché minima pretesa d’intrattenimento.

Un grosso lavoro di riadattamento invece è stato dedicato al comparto di Creazione dei livelli, il quale è stato ampiamente ripensato per venire incontro alle nuove modalità di fruizione del gioco. Se in passato infatti potevamo contare su una comodissima accoppiata GamePad + TV, adesso il titolo è stato reso fruibile tramite comandi touch nel caso di Switch in modalità portatile e unicamente mediante controller nell’altro caso. Da questo punto di vista, purtroppo, è inutile negarlo: ogni aspetto della creazione è un po’ più macchinoso rispetto al passato ed è per questo che gli sviluppatori si sono adoperati per cercare di alleggerire al massimo eventuali impedimenti.

Purtroppo sì, in fase di creazione finirete per rimpiangere la combo gamepad e pennino di Wii U

Nello specifico sono stati introdotti dei menu di secondo livello, che possono essere raggiunti cliccando su praticamente ogni oggetto, i quali permettono quindi di selezionare alcune varianti dello stesso tramite un classico schema a ruota, manovrabile attraverso lo stick analogico. In questo modo si rende più facile la selezione dei pezzi desiderati, anche se, in ogni caso, il continuo alternare l’uso di pulsanti al touch screen finisce per rallentare in maniera inevitabile la fase di creazione.

Fase di creazione che però, come detto, gode di numerose possibilità inedite: un nuovo stage, nuovi temi, nuove interazioni di scorrimento sia orizzontale che verticale e nuovi oggetti divertenti tra cui l’ormai imprescindibile kart (vi consiglio di cercare qualche livello in stile Mario Kart, mi ringrazierete).

INFO UTILI

Super Mario Maker 2 è suddiviso in due macro sezioni: una pensata per creare i livelli, l'altra per giocarli. Nota bene: la maggior parte delle funzioni presenti richiedono un abbonamento a Nintendo Switch Online e una connessione a internet funzionante.

Durata
  • Potenzialmente infinita: liberate la fantasia per creare i vostri livelli originali oppure giocate a tutti quelli che vengono pubblicati ogni istante dagli utenti di tutto il mondo.
Struttura
  • Editor di livelli arricchito rispetto a quello del primo episodio.
  • Modalità storia offline.
  • Possibilità di giocare online e scaricare i livelli creati dagli altri giocatori.
  • Nessun supporto ai livelli creati su Wii U.
Scheda Gioco
  • Nome gioco: Super Mario Maker 2
  • Data d uscita: 28 Giugno 2019
  • Piattaforme: Nintendo Switch
  • Lingua doppiaggio:
  • Lingua testi: Italiano

Una seconda iterazione per un gioco unico, inimmaginabile fino a qualche anno fa e che adesso torna sul mercato con una versione ancora più ricca di elementi, possibilità e modi per divertirsi e far divertire. Nonostante una sezione offline decisamente più corposa, il cuore di questo gioco resta sempre nella rete: lì troverete una comunità di utenti creativa e fantasiosa, pronta a stupirvi livello dopo livello grazie a un editor ancora più ricco e stupefacente. Nonostante la comodità non regni sovrana in ogni momento, con un po’ di pazienza riuscirete comunque a dare vita alle vostre creazioni, oppure potete sempre cimentarvi in una partita in compagnia dei vostri amici o in una sfida di resistenza fino all’ultimo Mario. Insomma, che siate degli abili giocatori oppure dei folli costruttori… beh, ci vediamo online!

Grafica

Graficamente eccezionale su TV, molto apprezzabile anche in modalità portatile. In particolare, oltre agli stili del passato, il nuovo stile tratto da Super Mario 3D World è particolarmente luminoso e bello da vedere.

90
COLONNA SONORA E DOPPIAGGIO

Musiche originali prese in prestito dai capitoli principali della serie. Doppiaggio, come da tradizione, assente.

80
GAMEPLAY

Super Mario all'ennesima potenza, il Re assoluto del platforming. Esattamente come su Wii U, il gioco riproduce alla perfezione i comandi e il divertimento, dai titoli più vecchi fino a quelli più recenti. Unica pecca riguarda la creazione di livelli: specie in modalità portatile, l'assenza di un pennino si fa sentire.

95

Ci sono 5 commenti

psychomb

A me fa troppo troppo strano vedere lo stile di 3D World nello scorrimento orizzontale ahahahah

Gran gioco, si intuisce in mezzo secondo. Gioco che purtroppo dopo l’esperienza del primo, non fa per me. Mi frustro con gli editor, e la sola parte di gioco non mi sarebbe sufficiente per l’acquisto e già non sono sfegatato per il classico Mario a scorrimento (seppur li abbia giocati tutti e preso pure le varie edizioni espansioni e riedizioni di Bros U tra WiiU 3DS e Switch).

In ogni caso scommetto già che per l’eventuale terzo capitolo fra chissà quanto, inseriranno l’editor 3D! Ci metto la mano sul fuoco 🙂

    nDrake

    Confermo che inizialmente vedere 3D World è parecchio straniante ma, in poco tempo, è diventato il mio stile preferito come ho scritto. Mamma mia, che figata!

giuEgiu

Molto interessante! Non sarà un acquisto immediato, ma da tenere in considerazione.
Ottima recensione 👍

S17S

Gioco incredibile e ottima recensione tom. Cmq per quanto mi riguarda lo stile dei mario per SNES è insuperabile, mi piacerebbe L inserimento di uno stile simile a paper Mario o yoshi crafted world. Sono tentato di prenderlo tramite il voucher di Nintendo, anche se in realtà vorrei sfruttarlo per dei giochi che costano 69€ ( tipo Zelda così che il risparmio sia maggiore.

Lascia un commento