L’Ordine Nero colpisce ancora

Dai fumetti al videogame, passando per il cinema

Editoriale di Luca Mazzocco

Tra i titoli più interessanti in arrivo su Nintendo Switch nel mese di luglio, Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è pronto a conquistare i cuori degli appassionati alla Casa delle Idee (e non solo). Ma cosa si nasconde dietro il sottotitolo di questo terzo capitolo della serie?! Come al solito, quando si parla di prodotti targati Marvel, bisogna far riferimento al linguaggio originale che ha dato vita a Spider-Man & Company: quello dei fumetti.

Ma cominciamo dall’inizio.

Chi è l’Ordine Nero?

Ideato nel 2013 dalla mente di Jonathan Hickman (ora al lavoro sulle testate degli X-Men) e da Jerome Opena e Jim Cheung per quanto riguarda i disegni, l’Ordine Nero è un gruppo di alieni al servizio di Thanos comparso per la prima volta in New Avengers #8 (nel numero 9 di Iron Man, in Italia) e creato in occasione dell’evento denominato “Infinity”. Con il solo scopo di servire il Folle Titano, Fauce d’Ebano, Proxima Media Nox, Astro Nero, Gamma Corvi e Super Massiva raggiungono la Terra per recuperare le Gemme dell’Infinito, all’epoca possedute da alcuni supereroi facenti parte degli Illuminati. La squadra di Thanos si dimostra sin da subito dotata di poteri fuori dall’ordinario, capaci di mettere in seria difficoltà gli Avengers e tutti i supereroi accorsi in difesa del proprio pianeta.

Se Fauce d’Ebano e Super Massiva possono essere assimilati alla mente del gruppo, gli altri tre sono sicuramente il braccio capace di far piazza pulita dei propri avversari.

L’Ordine Nero dei fumetti è riuscito nel corso di pochissime storie a conquistare un nutrito pubblico di lettori, che ne hanno chiesto il ritorno a gran voce in seguito alla conclusione del grande evento ideato da Hickman. Ecco che, quindi, abbiamo avuto altre due incarnazioni del team, l’ultima delle quali vanta l’introduzione nel gruppo del personaggio di Cigno Nero (non quello di Aronofski) di Terra-1365, creato da Hickman in New Avengers #1 del 2013. A ogni modo, nel nostro articolo non tratteremo di queste nuove versioni, in quanto è molto difficile che possano vedere la luce nel corso di Marvel Ultimate Alliance 3.

La squadra speciale di Thanos!

  • Fauce d’Ebano non sarà certo il lottatore del gruppo, ma le sue abilità mentali gli hanno permesso di manipolare mentalmente il Dottor Strange e di infiltrarsi all’interno degli Iluminati nel corpo dello Stregone Supremo. Doppiogiochista e abile nello sfruttare le situazioni a proprio vantaggio, al termine di “Infinity” Fauce d’Ebano decide di seguire Thane (il figlio di Thanos) per addestrarlo nelle sue straordinarie abilità.
  • Super Massiva, assieme all’appena citato Fauce d’Ebano, è l’altro elemento dell’Ordine Nero capace di manipolare mentalmente i propri avversari. Dopo aver sconfitto gli X-Men, Super Massiva viene incaricata di trovare il modo di far esplodere delle bombe di antimateria nella Necropoli del Wakanda. Nonostante l’arrivo degli Illuminati, sarà Maximus il Pazzo (fratello di Freccia Nera) a sconfiggere l’aliena, utilizzando Lockjaw (cane inumano con il potere del teletrasporto) per mandarla su un altro pianeta, assieme alle bombe che, poco dopo, esplodono cancellando l’intero corpo celeste.
  • Proxima Media Nox viene mandata sulla Terra per recuperare la Gemma dell’Infinito in possesso (apparentemente) di Namor. Dotata di forza, velocità e resistenza straordinarie, l’aliena è anche in possesso di una speciale lancia, creata intrappolando una stella in una singolarità quantistica da Thanos e capace di seguire e uccidere il proprio avversario in pochi istanti. Nel corso della saga “Infinity” non è certo il personaggio meglio scritto e gestito del gruppo, ma riesce a risultare interessante anche grazie al suo rapporto con Gamma Corvi.
  • Gamma Corvi che, infatti, altri non è che il marito di Proxima Media Nox. Esperto nel combattimento e abile stratega, Gamma Corvi è il solo membro del team a essere presente in tutte e tre le incarnazioni a fumetti dell’Ordine Nero, tentando anche di diventarne il leader nella seconda formazione. Fatto interessante: Gamma Corvi muore ben due volte, ma sembra sempre destinato a tornare in vita e a continuare la lotta al fianco dei suoi compagni di squadra.
  • Astro Nero, fratello di Gamma Corvi, è il classico forzuto del gruppo. Dotato di forza e resistenza straordinarie, Astro Nero viene prima cacciato dall’Ordine Nero da Thanos per aver fallito nell’invadere il Wakanda e, nel corso della sua seconda occasione, perde la vita per mano di Ronan l’Accusatore. Insomma: forte e resistente, ma non troppo!

L’Ordine Nero al cinema

Trattandosi degli sgherri di Thanos, anche coloro che seguono solamente il Marvel Cinematic Universe hanno già avuto a che fare con l’Ordine Nero. Nella versione dei Fratelli Russo che abbiamo visto in Avengers: Infinity War e in Avengers: Endgame, però, è stata esclusa Super Massiva, forse per evitare di avere un personaggio troppo simile a Fauce d’Ebano, che vantava una caratterizzazione psicologica maggiore e un appeal estetico più d’impatto. Molto più deboli delle proprie controparti cartacee, l’Ordine Nero del MCU è comunque riuscito nel compito di introdurre una serie di validi mid boss per gli Avengers, più potenti degli Outriders, ma meno di Thanos.

Cosa ci aspettiamo da Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order

Da quanto abbiamo potuto vedere sino a ora, Marvel Ultimate Alliance 3 presenta una storia tutta nuova, ma che seguirà i canovacci tipici di questo tipo di narrazione. In poche parole: Thanos attacca la Terra per ottenere il potere di tutte le Gemme dell’Infinito e manda avanti l’Ordine Nero per fare il lavoro sporco. Da quanto si evince dai trailer, però, sembra faranno la loro comparsa anche altri villain della Casa delle Idee, tra i quali spiccano Surtur, Hela, MODOK e il Dottor Octopus. Come verranno contestualizzati e se saranno alleati o meno degli sgherri di Thanos non ci è dato saperlo, ma come al solito sembra che ci troviamo di fronte a un titolo che punta sul mettere nel piatto più personaggi possibile per far felici tutti i fan Marvel. Quello che ci piacerebbe, però, sarebbe trovarci fronte a un prodotto narrativamente maturo, con qualche colpo di scena e con la dovuta caratterizzazione dei personaggi che danno il nome al sottotitolo dell’ultima fatica targata Team Ninja.

Le basi per una storia interessante ci sono tutte, in quanto la penna (digitale) dietro questa incarnazione dell’Ordine Nero non è altri che Marc Sumerak, già autore di molte sceneggiature per la Marvel dal 1999 al 2003 e forte collaboratore dell’editor Tom Brevoort. Non si tratterà di Hickman, Slott, Cates o Ewing, ma avere la garanzia di uno scrittore capace di scrivere i personaggi con cognizione di causa è già un passo avanti verso la realizzazione di un progetto curato anche nel comparto narrativo. Non ci resta che sperare che l’abilità di Sumerak si sposi bene con le intenzioni di Team Ninja; la risposta, in ogni caso, arriverà a breve! Seguiteci su Gameplay Café per non perdervi la nostra recensione di Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order! Nel caso, invece, foste rimasti affascinati dalla controparte a fumetti della squadra di Thanos, vi consigliamo di recuperare la saga “Infinity” a questo link, trattandosi della versione più economica della storia scritta da Hickman presente sul mercato.

E voi che ne pensate? Siete interessati a questa versione dell’Ordine Nero? Conoscevate quella originale dei fumetti? Fateci sapere la vostra sui social e con i commenti qui sotto!

Ci sono 4 commenti

S17S

Sono molto curioso di provare questo gioco per switch sembra possa essere davvero il gioco degli avenger di riferimento. Per quanto riguarda L articolo, bel mini approfondimento per un gruppo di villain che sono stati recentemente presentati al grande pubblico cinematografico.

Friz

Dopo infinity war volevo capire chi erano, senza molto successo nelle ricerche. Ora lo so grazie a voi.

Lascia un commento