PlayStation 4: tutto quello che c’è da sapere

la console di Sony nel dettaglio

Guida di Riccardo Amalfitano

La PlayStation 4 di Sony è una delle tre principali console di videogiochi attualmente presenti sul mercato, insieme a Microsoft Xbox One e Nintendo Switch. È stata commercializzata alla fine del 2013 come parte dell’ottava generazione di console casalinghe ed è la seconda console Sony più venduta di tutti i tempi, dopo la popolarissima e inarrivabile PlayStation 2.

Tutto su PlayStation 4

A seguito del ridotto successo di PlayStation 3, Sony è stata fortemente determinata a correggere i suoi errori e ad offrire una console con il fascino di massa di PlayStation 2 , ma con una maggiore potenza computazionale e più funzionalità. Il colosso giapponese si è concentrato sui miglioramenti del controller (DualShock 4), sulle funzionalità social che consentono ai giocatori di trasmettere e condividere il gameplay e sul remote gaming. Come accade di consueto con qualsiasi nuova console, PlayStation 4 offre anche una migliore elaborazione e capacità grafiche.

Caratteristiche tecniche

APU a die singolo che include:

  • Unità centrale di elaborazione
  • AMD64 Jaguar (x86-64)
  • 8 core a 1,6 GHz
  • 256 KByte cache di primo livello
  • 4 MByte cache di secondo livello

Unità di elaborazione grafica:

  • GPU AMD Radeon Liverpool 800 MHz
  • Pixel Shader Model 5.0
  • Ombreggiatura a 64 Shaders di tipo unificato
  • Fillrate in pixel da 25.6 gigasample al secondo
  • Fillrate in texel da 64.0 gigatexel al secondo
  • 32 Unità di output di rendering
  • Prestazione complessiva dichiarata in virgola mobile: 1,84 ~ 1,86 TeraFLOPS

Processore ARM a bassi consumi per operazioni secondarie in background.

Memoria:

  • 8 GB (512 MByte x 16) RAM / VRAM GDDR5 unificata (sistema e video)
  • Larghezza di banda del sistema 177 GB / s
  • 256 MB di RAM GDDR3 (per scopo secondario)

Sistema operativo:

  • Sistema operativo Orbis (basato su FreeBSD 9)

Unità Disco:

  • Blu-ray Disc 6xCAV (27 MB / s), compatibile DVD-ROM 8xCAV (11 MB / s)

Archiviazione:

  • HDD da 500 GB / 1 TB (sostituibile)

Comunicazione:

  • Ethernet (10BASE-T, 100BASE-TX, 1000BASE-T)
  • Wi-Fi IEEE 802.11 b / g / n
  • 2x Super-Speed ​​USB 3.0
  • Bluetooth 2.1 (EDR)
  • Uscita proprietaria per PlayStation Camera (connettore AUX)

Uscite audio / video:

  • HDMI che va da 480p a 1080p (4K su PS4 pro)
  • Audio digitale: DIGITAL OUT (ottico)

Dimensioni e massa

  • Larghezza: 27,5 cm
  • Profondità: 30,5 cm
  • Altezza: 5,3 cm
  • Massa: 2,8 kg

Funzionalità di PlayStation 4

Funzionalità social: rilasciata proprio mentre i giochi in streaming stavano guadagnando una notevole popolarità, PlayStation 4 consente ai giocatori di riprodurre in streaming il gioco e caricare schermate con il semplice clic del pulsante Share (Condividi).

Controller aggiornato: le levette del controller DualShock 4 sono più facili da usare e i suoi trigger offrono una maggiore precisione. I controller sono ricaricabili e dispongono di un pulsante di condivisione che consente di caricare gameplay e schermate. DualShock 4 ha il motion tracking simile a Wii e ha anche una barra luminosa in alto che può cambiare colore a seconda del gameplay. Al centro dello stesso, troviamo un touchpad, il cui focus è quello di offrire la possibilità di accedere a nuove feature e opzioni durante la riproduzione di un gioco.

Riproduzione remota: il controller non è l’unica cosa che può controllare la console. Smartphone, tablet e la console portatile PlayStation Vita possono comunicare con PlayStation 4 e controllare determinate funzionalità come i media. Inoltre, il Remote Play è disponibile per tutti i giochi, quindi possiamo giocare a titoli PlayStation completi su Vita in qualsiasi parte del mondo, mentre la console esegue tutte le elaborazioni dal nostro salotto di casa.

Retrocompatibilità: PlayStation 4 non è in grado di riprodurre nessun gioco fisico appartenente alle precedenti generazioni di PlayStation. L’unico modo per farlo è attraverso l’emulazione. Le versioni di questi titoli presentano dei miglioramenti come: la risoluzione migliorata, il supporto ai Trofei e alcune caratteristiche tipiche di PlayStation 4: Share Play, Remote Play e il Feed delle Attività. Mentre i giochi PlayStation 1 e PlayStation 2 possono essere acquistati e giocati direttamente sulla console in formato digitale, quelli PlayStation 3 possono essere riprodotti soltanto attraverso

PlayStation Now. Si tratta di un servizio in streaming che contiene una libreria vastissima di titoli del passato PlayStation. Per maggiori dettagli riguardanti il servizio, vi rimandiamo al nostro articolo di approfondimento.

PlayStation Slim vs PlayStation Pro

Sony è famosa per riproporre in versione “Slim” le sue console, solo un paio di anni dopo l’uscita iniziale. Queste versioni più sottili in genere offrono una differenza fisica piuttosto che una differenza di funzionalità, e con PlayStation 4 Slim ciò non è cambiato. PlayStation 4 Slim è più piccola del 40% rispetto alla versione originale e presenta numerosi miglioramenti estetici e di design, pur mantenendo le medesime specifiche hardware. La PlayStation 4 Pro, vanta un significativo aumento delle dimensioni dovute alla maggiore potenza di elaborazione.

La differenza significativa di funzionalità e prestazioni si ha soltanto con PlayStation 4 Pro. Mentre la versione Slim può gestire solo contenuti multimediali in qualità 4K, PlayStation 4 Pro può anche riprodurre un gameplay in 4K, a patto di possedere un TV 4K con supporto HDR. I giocatori possono beneficiare di grafica, risoluzione, effetti visivi e rendering migliori. La versione Pro è stata la console casalinga più potente sul mercato fino all’uscita di Xbox One X a novembre 2017.

Ci sono molti televisori 4K in commercio, ma non così tanti televisori 4K supportano l’High Dynamic Range o HDR. Laddove un aumento della risoluzione da 1080p (spesso indicato come Full HD) a 4K può spesso significare un miglioramento dei dettagli nei giochi, l’aggiunta di HDR comporta che i colori in ogni aspetto di quei giochi risultano essere più vibranti e realistici.

PlayStation 4 Slim

  • Prezzo € 299
  • Dimensioni 265 x 39 x 288 mm (2,1 kg)
  • CPU AMD Jaguar 8 core (x86-64) GPU
  • GPU AMD Radeon (1.84 TFLOP)
  • Memoria 500 GB / 1 TB
  • Uscita ottica No
  • WiFi 802.11b / g / n (2.4GHz + 5GHz)
  • Uscita AV HDMI 1.4
  • Potenza assorbita 165w
  • Streaming 4K No
  • USB 3.0 (x2)
  • Supporto PSVR Sì

PlayStation 4 Pro

  • Prezzo € 399
  • Dimensioni 295 x 55 x 327 mm (3,3 kg)
  • CPU AMD Jaguar 8 core (x86-64)
  • GPU AMD Radeon (4.2 TFLOP)
  • Memoria 1 TB / 2 TB
  • Uscita ottica Sì
  • WiFi 802.11b / g / n (2.4GHz 5GHz)
  • Uscita AV HDMI 2.0
  • Potenza assorbita 310w max
  • Streaming 4K Sì
  • USB 3.0 (x3)
  • Supporto PSVR Sì (avanzato)

La più grande differenza funzionale tra la PlayStation 4 originale e la PlayStation 4 più sottile è il consumo energetico. Sony afferma che PlayStation 4 ha un assorbimento massimo di 165 watt, rispetto ai 250 w originali della prima versione. Questo cambiamento nel consumo energetico sta a significare che PlayStation 4 Slim consuma molta meno energia quando si eseguono gli stessi compiti, anche quando è in modalità standby. A beneficiarne è anche la bolletta elettrica.

Sony ha deciso di utilizzare la stessa CPU per entrambi i modelli mentre a cambiare è la GPU che è più del doppio su PlayStation 4 Pro. C’è anche una versione aggiornata dello standard HDMI che passa dall’1.4 al 2.0, ma non c’è alcuna differenza immediata nelle prestazioni per l’output video. I giochi che in passato hanno faticato per mantenere i 30 fps o i 60 fps su una PlayStation 4 standard sono in grado di offrire un’esperienza più consistente su PlayStation 4 Pro grazie alla “modalità boost”. Questo in pratica sta a significare che i giochi che sembrano balbettare un po’ su una normale PlayStation 4 appariranno più fluidi su una PlayStation 4 Pro.

Infine, la memorizzazione è una cosa estremamente importante da tenere a mente. Ogni gioco per PlayStation 4 occupa spazio sul disco rigido, anche se acquistato in modalità retail in negozio. I giochi devono essere installati almeno parzialmente sulla console prima di poter funzionare, quindi lo spazio di archiviazione è fondamentale. Se acquistate i giochi in formato digitale, occuperanno ancora più spazio sull’unità di memoria. Sebbene sia possibile acquistare un HDD di archiviazione aggiuntivo per la PlayStation, l’opzione da 2 TB disponibile con alcune versioni di PlayStation 4 Pro è la migliore.

4K e HDR su PlayStation

PlayStation 4 Pro offre anche streaming video 4K e grafica migliorata sui titoli supportati. Gli sviluppatori hanno la possibilità di offrire titoli (etichettati con PS4 Pro Enhanced sulla confezione) con una veste grafica superiore e/o performance migliori su PlayStation 4 Pro. Non solo la maggior parte dei nuovi giochi PlayStation sono stati realizzati per supportare questa funzionalità avanzata, ma molti dei giochi più popolari del passato, hanno ricevuto aggiornamenti per migliorarne le prestazioni e/o la grafica. Per quanto riguarda il supporto HDR, tutte le versioni di PlayStation 4 sono tecnicamente in grado di produrre immagini HDR grazie a un aggiornamento software. Lo fanno però solo dal punto di vista multimediale e non per quanto riguarda i giochi, quest’ultima è una funzionalità esclusiva della versione Pro.

PS4 Slim

  • Uscita HDR Sì (tramite un aggiornamento)
  • Streaming 4K No
  • Riproduzione remota 720p
  • Remote Play 720p

PS4 Pro

  • Uscita HDR Sì
  • Streaming 4K Si
  • Riproduzione remota 1080p
  • Remote Play 1080p

Che dire di PlayStation VR?

Le prestazioni di PlayStation VR sono qualcosa di completamente diverso. PlayStation 4 Pro è stata costruita per supportare meglio il PlayStation VR. A causa dell’elevata attenzione al framerate di PlayStation VR, ciò che vediamo nei titoli Pro Enhanced è più dettagliato e più fluido rispetto a quello che vediamo in televisione. Presenta uno Schermo OLED da 5,7 pollici, un microfono incorporato e l’audio 3D. Il visore si presta anche a serate cinematografiche, infatti permette di guardare Blu-ray 3D in un fantastico 3D stereoscopico.

Limited Edition

Il design generale della console PlayStation 4 probabilmente non ha un impatto importante sulla decisione di acquisto finale, ma è sicuramente qualcosa da considerare. Quando esce un gioco che Sony ritiene estremamente popolare (vedasi Death Stranding), di solito in concomitanza al lancio, viene proposta anche una versione in edizione limitata della console. L’unico dettaglio da tenere a mente con le console in edizione limitata è che sono quasi sempre in versione PlayStation 4 Pro.

Fra le più ricercate abbiamo:

PlayStation 4 Pro 2TB – 500M Limited edition

Sony ha svelato una PlayStation 4 Pro in edizione limitata per celebrare un enorme traguardo: oltre 500 milioni di console PlayStation sono state vendute dal debutto dell’originale PlayStation. La console celebrativa si presenta di un blu traslucido così come gli accessori. Dal momento che ne sono stati realizzati solo 50.000 pezzi, il prezzo per accaparrarsene una è davvero alto.

PlayStation 4 20th Anniversary edition

Siete troppo giovani per ricordare la PlayStation originale? O forse avete soltanto nostalgia di tenere di nuovo la vostra cara console d’infanzia? Questa edizione vi offre il meglio di entrambi i mondi, con l’iconico design originale di PlayStation e la possibilità di giocare ai più grandi giochi disponibili oggi sul mercato per PlayStation 4. Trovarne una a prezzi umani è diventato praticamente impossibile.

PlayStation 4 Pro – God of War

Naturalmente il gioco più amato e acclamato di questa generazione di console non poteva che avere un modello in edizione limitata. Kratos lascia il segno in questa God of War PS4 Pro Limited edition in una straordinaria finitura argento. I simboli sulla console sono ispirati all’ascia che usa durante il gioco. Il controller presenta la stessa finitura argento con insegne a tema God of War.

Metal Gear Solid 5 Special edition PlayStation 4

Ispirato al braccio robotico di Venom Snake, la console presenta un elegante colore rossiccio, il logo Diamond Dog e una linea di finiture dorate. Inutile dire che, se siete fan di Metal Gear e avete qualche soldo che vi avanza, questa è sicuramente la console che fa per voi.

PS4 Pro Death Stranding Limited edition

Edizione dedicata all’ultima esclusiva PlayStation 4: Death Stranding. La console è firmata dallo stesso Kojima e dall’artista Yoji Shinkawa. Il colore dominante è il bianco, con due impronte di mani color catrame sulla scocca. La particolarità della console sta nella colorazione del Dualshock 4, giallo trasparente, che richiama il BB presente nel gioco. La console è ancora disponibile sul mercato a prezzi abbordabili.

PlayStation Store e PlayStation Plus

Il PlayStation Store è uno negozio virtuale operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Permette di:

  • Scaricare gli ultimi giochi
  • Accedere a sconti e offerte, fra add-on, giochi, e molto altro
  • Permette di fare acquisti da qualunque dispositivo, (PC/Mac, tablet e dispositivi mobili

Il PlayStation Plus invece, è il servizio in abbonamento (mensile, trimestrale o annuale) pensato principale per il gioco online su PlayStation 4, ma al contempo permette agli iscritti di accedere a sconti esclusivi, a due titoli gratis al mese e non solo.

Nel dettaglio:

Salvataggio del gioco attraverso il Cloud

Uno dei vantaggi di un abbonamento al PlayStation Plus è la possibilità di salvare i giochi sul Cloud. Se ritenete che lo spazio di archiviazione sia limitato, la possibilità di spostare alcuni dei salvataggi nel cloud può liberare spazio per altro. Inoltre, è possibile accedere ai salvataggi da qualsiasi luogo. In questo modo, se state per giocare su una console diversa, i preziosi salvataggi saranno sempre disponibili senza dover necessariamente portare in giro un’unità USB.

Lo spazio cloud disponibile è enorme, 100 GB per i membri di PS Plus per il 2019.

Instant Game Collection

Se state cercando di espandere la libreria di giochi, un abbonamento a PlayStation Plus è un ottimo modo per farlo. Come abbonato Plus, avrete accesso a due giochi PlayStation 4 gratuiti ogni mese. Una volta che avrete riscattato il gioco, resterà disponibile finché avrete un abbonamento PS Plus attivo.

Multigiocatore online

Se state cercando di giocare a giochi multiplayer online, l’abbonamento al PlayStation Plus è praticamente l’unica opzione. Ci sono alcuni giochi gratuiti che permettono di giocare online anche senza abbonamento, ma sono davvero pochissimi.

Affari Affari Affari

Oltre a tutti gli altri vantaggi menzionati finora, con un abbonamento a PlayStation Plus avrete accesso esclusivo ad alcuni sconti piuttosto significativi, anche dell’80%, sui titoli PlayStation. I membri Plus di solito hanno l’ulteriore vantaggio di ricevere un ulteriore 10% di sconto.

Il costo di un abbonamento a PlayStation Plus può variare. Per la maggior, l’opzione migliore è acquistarlo annualmente al costo di 59,99€. A prima vista può sembrare caro, ma se consideriamo che sarà possibile ricevere anche 2 giochi gratuiti al mese, il costo dell’abbonamento si ripaga da solo.

Se desiderate provare il servizio, è disponibile un periodo di prova di 14 giorni.

Condivisione di giochi su PlayStation 4: tutto ciò che c’è da sapere! 

I giochi sono costosi e non tutti possono permettersi di acquistare più titoli all’anno al costo di € 70. Poiché il digitale è sempre più diffuso, sta diventando più raro che prestiamo copie fisiche ai nostri amici o ai nostri familiari, ma se state cercando un modo per condividere la libreria digitale di giochi, c’è un modo per farlo su PlayStation 4.

Ecco alcuni dei metodi attraverso i quali condividere giochi su PlayStation 4.

Consegnarlo!

A seconda del gioco e delle sue funzionalità online, potete comunque cedere il disco a un amico. Se non siete sicuri di come possa funzionare la condivisione di un disco con un amico, fate riferimento al video illustrativo qui di seguito:

Condivisione digitale

Quando si tratta di condividere copie digitali di giochi, è un po’ più complesso. I giochi disponibili su una console sono determinati da quale utente è impostato come account principale su quel sistema. Se desiderate accedere alla libreria di giochi PlayStation 4 dei vostri amici, tutto ciò che dovete fare è accedere alla vostra console e quindi impostare quella PlayStation come sistema principale.

Ai vecchi tempi, se volevate prendere in prestito un gioco, dovevate andare a casa dei vostri amici per farlo. Ora andrete a casa loro a guardare la loro libreria di giochi e impostando la vostra console come PlayStation 4 principale, potrete usufruire di tutti i contenuti.

Se non siete del tutto sicuri di come fare, potete sempre fare riferimento alla nostra guida pratica.

Un consiglio

Dovreste condividere i giochi digitali solo con persone che conoscete e di cui vi fidate implicitamente.

E per quanto riguarda la condivisione familiare?

La condivisione del gioco e la condivisione della famiglia sono leggermente diverse. La condivisione familiare consente alle famiglie di condividere efficacemente i vantaggi di PlayStation Plus di un account con tutti gli altri che giocano su quella stessa console. Funziona in modo simile alla condivisione del gioco poiché l’account con l’abbonamento PS Plus dovrà attivare la PlayStation 4 come console principale. Una volta fatto ciò, ogni account su quella console può giocare in multiplayer online e ai giochi scaricati dall’account principale, indipendentemente dal fatto che il loro sia l’account con l’abbonamento attivo.

Come configurare la condivisione dei giochi su PlayStation 4

  • Accedete al vostro account sulla console PlayStation 4 utilizzata dal vostro amico o familiare.
  • Andate nelle impostazioni.
  • Selezionate Gestione account.
  • Selezionate Attiva come PlayStation 4 principale.

Fatto ciò, amici o familiari possono scaricare tutti i giochi dalla vostra libreria sulla loro console. Possono quindi accedere a questi sui propri account, anche se non si è effettuato l’accesso sulla propria console in quel momento.

Sebbene questo processo può essere fatto con un numero illimitato di persone, solo due persone possono giocare contemporaneamente allo stesso gioco, il che significa che non è possibile condividere la propria libreria con tutti gli amici. Mentre il game sharing è un ottimo metodo per aiutare a compensare i costi dei giochi, ci sono alcuni aspetti da tenere presenti. Se su dovesse rendere necessario apportare modifiche importanti al proprio account, è necessario rifare il processo. Questo vale anche quando voi o il vostro amico / familiare acquistate una nuova console.

Un altro aspetto da tenere a mente è che se il PlayStation Network dovesse subire tempi di inattività o interruzioni, i giochi posseduti in digitale non saranno disponibili per voi, ma lo saranno invece sulla console che originariamente ha acquistato il gioco. È una cosa fastidiosa da affrontare quando succede, ma grazie al fatto che il PlayStation Network è affidabile (il più delle volte), non dovete preoccuparvi.

Giochi in digitale, si o no?

Quali sono i vantaggi di passare al digitale?

Ci sono alcuni vantaggi chiave che riguardano i giochi digitali:

Risparmio di spazio: se siete giocatori con una sete infinita di nuovi giochi ma avete una quantità limitata di spazio (fisico, sia chiaro), allora il digitale potrebbe essere la strada da percorrere. Con i dischi rigidi che occupano pochissimo spazio, la libreria può continuare a crescere senza che lo spazio faccia lo stesso.

Ottenere i giochi prima: se volete iniziare a giocare nel giorno dell’uscita del gioco, probabilmente il digitale è il modo migliore per farlo. Spesso con le versioni digitali è possibile preinstallare il gioco e nel momento in cui scatta la mezzanotte, si può già iniziare a giocare.

Risparmio monetario: se state cercando di risparmiare qualche soldo, date uno sguardo al PlayStation Store. In quello che sembra essere un ovvio tentativo di competere con Steam, negli ultimi anni il PSN ha offerto sconti piuttosto incredibili. I rivenditori fisici spesso non sono in grado di offrire sconti così allettanti, soprattutto con un abbonamento eccezionale e poliedrico come PlayStation Plus. Se il risparmio è la vostra priorità numero uno, il digitale potrebbe essere la soluzione migliore.

Ci sono vantaggi per l’acquisto di giochi fisici?

Sicuro! Gli acquisti di giochi fisici possono diventare meno popolari con il passare degli anni, ma non sono completamente obsoleti come i CD del nostro musicista preferito. Riuscite a ricordare l’ultima volta che siete andati in un negozio e avete comprato un album fisico? Probabilmente no.

La visibilità è la chiave: ad alcuni piace vedere tutti i giochi impilati in piccole file ordinate, e questo in una biblioteca digitale semplicemente non può essere fatto. È un ottimo modo per mostrare la propria collezione agli amici. Se vi piace avere una biblioteca di giochi visibile da guardare e mostrare con fierezza, allora i giochi fisici sono la scelta per giusta per voi.

Valore di rivendita: una cosa che i giochi digitali non possono semplicemente offrire (per ora) è la possibilità di rivenderli a qualcun altro. Se siete il tipo di persona che termina un gioco e non lo riprende più, potrebbe essere logico riportarlo al negozio dove lo avete acquistato o magari venderlo privatamente.

Supporto ai negozi locali: un altro aspetto positivo dell’acquisto di giochi fisici è che vi offre l’opportunità di supportare negozi di giochi locali nella vostra zona. Se volete assicurarvi che i negozi di giochi non seguano la strada dei negozi video, allora questo è qualcosa da tenere a mente.

Installare un SSD su PlayStation 4, conviene?

Le unità SSD offrono velocità, stabilità e archiviazione. Un SSD (o unità a stato solido) non presenta parti mobili. Negli ultimi anni gli SSD sono diventati molto più convenienti rispetto al passato. Detto questo, sono ancora più costosi delle loro controparti meccaniche (HDD).

Ma vale la pena acquistare e installare un SSD su PlayStation 4? Qualche anno fa avremmo probabilmente detto che c’erano modi migliori per spendere soldi. Di recente, tuttavia, i prezzi degli SSD sono diminuiti drasticamente. Mentre l’interfaccia SATA su PlayStation 4 potrebbe non essere in grado di sfruttare ogni bit di velocità che un SSD ha da offrire, il fatto che i prezzi siano molto più ragionevoli di quanto non lo fossero in passato ci farebbe propendere per l’acquisto. Considerato anche il fatto che PlayStation 5, sfrutterà proprio gli SSD invece dei tradizionali HDD.

Affidabilità

Un disco meccanico è certamente ancora un’opzione praticabile per alcune persone. Sono ancora più economici di un SSD ma hanno un problema non da poco, ovvero la durabilità. Quando si tratta di durabilità, l’SSD vince. Un disco rigido meccanico ha parti mobili e ciò può renderlo suscettibile a danni e usura. Mentre un disco meccanico può essere la soluzione migliore solo per quanto riguarda il fattore prezzo, non potrà prevalere in termini di velocità e durata su un SSD.

Una piccola selezione dei migliori giochi per PlayStation 4

Uno dei motivi principali per acquistare PlayStation 4 è per i titoli in esclusiva. Esplorare il PlayStation Store dalla console, o anche online, può richiedere ore e l’unica cosa che ne otterrete sarà quello di desiderare un portafoglio più grande. Per aiutarvi nella scelta, date un’occhiata ai nostri consigli e a quali sono i titoli del momento o che dovete assolutamente giocare.

Avventure fantastiche e stravaganti:

Yakuza 0

La serie Yakuza, in sordina, a partire dal lontano 2005 si è fatta strada negli anni. Con una pubblicazione quasi annuale, si potrebbe pensare che la serie abbia ormai dato tutto. Tuttavia, negli ultimi mesi è stata pubblicata la Yakuza Remastered Collection, a dimostrazione del fatto che la serie sta diventando sempre più popolare e che c’è ancora molto da fare e esplorare.

Horror gotico:

Bloodborne

Finora, From Software ha fatto una cosa e l’ha fatta bene: brutalizzare i giocatori con giochi difficili. Bloodborne non è un sequel della serie “Souls” ma piuttosto un successore spirituale. Le strade di Yharnam, una città molto simile a quelle europee del 19° secolo, sono state infestate da una pestilenza. Un cacciatore, apparentemente senza alcun motivo di essere lì, in quel luogo di dolore, sangue e morte, ha il compito di ripulire Yharnam dalle mostruosità infette.

PlayStation 4

Il vecchio incontra il nuovo:

Horizon: Zero Dawn

Se siete alla ricerca di un bellissimo gioco con una grande storia e un gameplay avvincente, Horizon: Zero Dawn è ciò che fa per voi. Il titolo di Guerrilla Games prende le città fatiscenti del vecchio mondo e le combina con un futuro sorprendentemente primitivo. Almeno, così sarebbe se non fosse per le gigantesche bestie meccaniche che vagano in giro. All’inizio i paesaggi possono sembrare spartani, ma c’è molto da scoprire sotto le profondità delle rovine.

Supereroi:

Marvel’s Spider-Man

Marvel’s Spider-Man è entrato in scena lo scorso autunno ed è diventato rapidamente uno dei migliori giochi di supereroi mai realizzati. Peter Parker non è più un ragazzino e nel corso degli anni si è creato un bel elenco di formidabili nemici. Fortunatamente, eliminarli è molto divertente.

A caccia di tesori:

Uncharted 4: A Thief’s End

Naughty Dog ha raggiunto l’apice con A Thief’s End. Vi sarà difficile trovare un altro gioco più raffinato o cinematografico come l’ultimo capitolo della fortunata serie. Dalla Scozia al Madagascar, Nate e suo fratello dovranno girovagare per il globo per trovare un prezioso tesoro dei pirati.

Uncharted 4: Fine di un ladro

Non sono zombi:

The Last of Us Remastered

Prima che Naughty Dog finisse la storia di Nathan Drake, sono balzati in un mondo completamente nuovo con The Last of Us, questa volta portandoci in un mondo post-apocalittico. Scambiando gli zombi tradizionali con umani infetti chiamati Clicker, The Last of Us segue due personaggi, Joel ed Ellie, mentre viaggiano attraverso gli Stati Uniti per trovare una cura.

L’avventura come viaggio introspettivo

La bontà dei JRPG:

Persona 5

Se siete fan dei giochi JRPG e non avete mai giocato a Persona 5, forse è giunto il momento di farlo. Ampiamente considerato come uno dei JRPG più influenti e meglio realizzati di sempre, ha raccolto una moltitudine di premi e nomination, vale sicuramente la pena.

Avventure Galattiche:

Ratchet e Clank

Sviluppato da Insomniac Games (gli stessi di Marvel’s Spider-Man), il gioco è una rivisitazione del titolo originale, animato da una nuova grafica e dettagli straordinari su PlayStation 4. Mentre un giovane Ratchet spera di unirsi ai Galactic Rangers, incrocia il suo percorso con Clank, un bot difettoso. Il loro viaggio li porterà attraverso più mondi con un’ampia varietà di potenti e armi a dir poco uniche.

Da non perdere assolutamente:

God of War

L’attesa per il nuovo ingresso nel franchise di God of War è stata lunga, ma ne è valsa la pena. La serie conta ben otto titoli all’attivo e si potrebbe pensare che sia andata un po’ per le lunghe. Tuttavia, lo sviluppatore Santa Monica è riuscito a dare nuova vita alla serie.

Ci sono tanti altri titoli esclusivi su PlayStation 4 e questi sono solo alcuni dei migliori. Nel complesso, PlayStation 4 ha giochi con storie che non potrete trovare su altre piattaforme.

PlayStation 4 come lettore blu-ray

Il Blu-ray normale ha una risoluzione dai 480p a 1080p in modo che tutti possano godere di un film HD con il suono e la qualità video migliore. Gli Ultra High Definition o UHD portano la risoluzione a 4K e spesso includono extra come video HDR e supporto audio Dolby Atmos.

In parole povere, la differenza tra guardare un Blu-ray e un Blu-ray UHD su una TV UHD 4K con un sistema audio decente è più che evidente. Vale anche la pena sottolineare che i Blu-ray UHD sono spesso più costosi di quelli normali, ma in molte versioni spesso includono un Blu-ray standard per coloro che sono interessati a rendere la propria collezione di film a prova di obsolescenza.

Avrete bisogno di qualcosa in più per il 4K

Il lettore Blu-ray in tutte le versioni di PlayStation 4, dall’originale del 2013 fino ad arrivare al modello Pro, è un lettore Blu-ray 1080p standard. Utilizza lo stesso processore utilizzato per garantire esperienze da gaming visivamente intense ed è uno dei lettori Blu-ray più veloci che disponibili sul mercato. L’interfaccia di controllo utilizza il controller PlayStation 4 come impostazione predefinita, ma potete scegliere di utilizzare un telecomando multimediale universale. Sulla console, sono inoltre disponibile diverse app di streaming, come ad esempio Netflix e YouTube, pertanto è possibile utilizzare la piattaforma per lo streaming. Potete persino guardare la TV in diretta, con un abbonamento a PlayStation Vue.

La console manca del supporto Blu-ray UHD, anche su PlayStation 4 Pro, il che significa che non sarete in grado di riprodurre Blu-ray UHD. Per il resto il lettore Blu-ray di PlayStation 4 è a dir poco fantastico.

Perché dovreste acquistare una PlayStation 4?

PlayStation ha molto da offrire, in particolare nel reparto giochi esclusivi. Sebbene Microsoft abbia dimostrato l’impegno a far crescere il suo portafoglio di first party con l’acquisizione di nuovi studi di gioco, Sony ha già diversi sviluppatori che sfornano contenuti di qualità da anni, siano essi nuovi IP o franchising consolidati.

Titoli come The Last of Us, Uncharted, God of War, Spider-Man e Horizon: Zero Dawn sono stati tutti annunciati come alcuni dei migliori giochi mai realizzati e sono tutti disponibili solo su PlayStation. Laddove Microsoft sembra spingersi per ulteriori esperienze social, Sony sta raddoppiando le esperienze single player di alta qualità che stanno suscitando grande interesse da parte della critica e dei fan.

Comunità più ampia

Le vendite di console PlayStation 4 hanno raggiunto le 110 milioni di unità, facendo impallidire quelle di Xbox One. I dati riportano che gli utenti attivi mensili di PlayStation Network superano gli 94 milioni, mentre quelli di Xbox Live 64 milioni di utenti attivi mensili. Sebbene la funzionalità cross-play sta lentamente prendendo sempre più piede, se volete giocare con i vostri amici, probabilmente avrete bisogno di una PlayStation 4.

Ci sono 1 commenti

COLDSEASONS

Assurdo che una console come PlayStation 4 Pro non supporti la visione di film blu-ray in 4K. Per il resto bella guida, ideale per i novizi, i gamers occasionali e anche noi giocatori “consumati”. C’è qualche chicca interessante.
PS: le edizioni limitate devo dire che fatico sempre ad apprezzarle, per me la console deve essere sempre rigorosamente nera ma la versione 500M ammetto che mi ha fatto gola per un pò. Quando era disponibile, mi era balenata in testa l’idea di prenderne una…non so esattamente se per giocare o per tenerla in una teca come una reliquia XD

Lascia un commento